BIO

 

Guido Volpi was born in Siena in 1982,
he graduated from the Academy of Fine Arts in Bologna.
His atelier is in Bologna.
His "archaeological" research, real and imaginary, concerns
ancient populations, traditions, rituals, religious symbols and nature.
The main techniques are drawing, installation, tattoo.
He has published five books.

 

Main collaborations:
in 2012 he works for la Domenica di Repubblica;
he designs the posters of Vasco Brondi 2014 tour "Le luci della centrale elettrica";
in 2015 he worked with art critic John Berger on a book about Bologna;
in 2017 in Switzerland, together with the artist Liliana Salone, she designed and built an installation
10 meters long, 4 meters wide and 4 meters high, ARKA project, on which a book was made.

 

EXIBITIONS

 

PUBLICATIONS

 

MAGAZINES

 

 

BIO

Guido Volpi est né à Siena en 1982,
il est diplômé à l'Académie des Beaux-Arts de Bologne.
Son atelier se trouve à Bologne.

Ses recherches "archéologiques", réelles et imaginaires, portent sur
les populations anciennes, les traditions, les rituels, les symboles religieux et la nature.
Les principales techniques sont le dessin, l'installation, le tatouage.
Il a publié cinq livres.

Principales collaborations :
en 2012, il travaille pour la Domenica di Repubblica ;
il conçoit les affiches de la tournée 2014 de Vasco Brondi "Le luci della centrale elettrica" ;
en 2015, il a travaillé avec le critique d'art John Berger pour un livre sur Bologne ;
en 2017 en Suisse, avec l'artiste Liliana Salone, elle a conçu et réalisé une installation
10 mètres de long, 4 mètres de large et 4 mètres de haut, le projet ARKA, sur lequel un livre a été réalisé.

 

EXIBITIONS

 

PUBLICATIONS

 

MAGAZINES

 

BIO

 

Guido Volpi è nato a Siena nel 1982,

si è laureato all' Accademia Belle Arti di Bologna.
Il suo atelier è a Bologna.

La sua ricerca "archeologica", reale ed immaginaria, riguarda
antiche popolazioni, tradizioni, riti, simboli religiosi e natura.
Le tecniche principali sono il disegno, l'installazione, il tatuaggio.
Ha pubblicato cinque libri.

 

 

Tra le principali collaborazioni:
nel 2012 lavora per la domenica di Repubblica ;
disegna le locandine del tour 2014 di Vasco Brondi "Le luci della centrale elettrica";
nel 2015 ha lavorato con il critico d'arte John Berger ad un libro su Bologna;
nel 2017 in Svizzera , insieme all'artista Liliana Salone ha progettato e costruito un'installazione

di 10 metri di lunghezza, 4 di larghezza e 4 in altezza, ARKA project, su cui è stato fatto un libro.

 

 

TECNICA
 


 Per quanto riguarda il disegno, lavoro principalmente con l’inchiostro ed a volte aggiungo delle matite e dell'acquerello.
Cerco le imprecisioni, le incertezze, l'istinto, qualcosa che mi appartine, che non ho imparato.


 Spesso mi fisso su un soggetto, lo disegno più volte, da varie angolazioni, cerco di muoverlo, di conoscerlo,

se non basta, lo costruisco in tre dimensioni, uso soprattutto materiali di recupero che accumulo nel mio studio.

 

EXIBITIONS

 

PUBLICATIONS

 

MAGAZINES